Regolazione e cura delle scarpe

Regolazione e cura delle scarpe

Delle buone scarpe storiche non devono essere fatte su misura o avere un costo elevato! Benché le misure delle scarpe moderne siano sempre standard, esiste una misura di scarpe standard virtualmente per ogni piede.

Se la scarpa entra...
Quando parliamo di scarpe storiche è importante tenere a mente che, durante il Medio Evo, il prezzo di un paio di scarpe di fascia media si aggirava intorno quelli che oggi sarebbero 600 euro. Nella maggior parte dei casi le scarpe venivano riutilizzate molte volte e quasi nessuno indossava scarpe che calzavano perfettamente.
Le scarpe spesso venivano adattate allargando le linguette e i tacchi. Il risultato era che la scarpa calzava il piede che la indossava abbastanza, ma mai perfettamente. Le persone potevano anche indossare delle calze pesanti per adattare i propri piedi alla misura delle scarpe invece di adattare le parti della scarpa, questo era un modo per risparmiare denaro. Per la persona medievale media le scarpe erano una spesa elevata, specialmente considerando le distanze che, a quel tempo, venivano coperte a piedi.


1, Scarpe nuove, come sono fornite all'acquisto

Molte scarpe (ma sicuramente non tutte), venivano corredate da appositi chiodi, che permettevano di allungare considerevolmente l'utilizzo delle scarpe. Quando si utilizzano i chiodi, vi consigliamo di usare una soletta interna quando la scarpa diventa vecchia. Con i chiodi le suole si potranno portare anche nel corso del tempo, il risultato sarà che i chiodi premeranno contro la suola dopo un paio d'anni. Nelle città medievali, dove le strade erano spesso tutto fuorché pulite, venivano indossati degli zoccoli di legno per proteggere le scarpe di valore dallo sporco. Gli zoccoli assicuravano anche un'usura minore delle scarpe. Nel periodo classico questo non era necessario perché venivano utilizzate le fognature e la pavimentazione.
Le nostre scarpe sono cucite a macchina, ma basate su modelli storici. Storicamente i punti regolari venivano utilizzati solo su modelli di scarpe più costosi, questo allunga la fruibilità e previene i buchi. Le nostre scarpe possono essere riparate ed adattate facilmente come le scarpe storiche, solo che la maggior parte delle persone moderne non è abituata a riparare le scarpe usate e continuare ad utilizzarle.

2, Scarpe dopo due settimane d'uso

Scarpe storiche e storico-moderne
La maggior parte delle nostre scarpe è realizzata in modo da sopportare all'incirca le stesse peripezie delle scarpe storiche. Il risultato è una scarpa adatta all'uso intensivo. La suola è in cuoio ed è possibile coprire le suole con chiodi per scarpe. Le suole sono leggermente più spesse delle suole storiche (per un utilizzo prolungato) ma è importante ricordare che le scarpe storiche provenienti da scavi contenevano sempre una suola utilizzata per periodi di tempo prolungati. Ricordate sempre che le scarpe moderne supportano molto di più la caviglia rispetto ai modelli storici, è chiaro che lo sviluppo delle calzature era secoli indietro rispetto ad oggi.

Le scarpe venivano adattate in vari modi, avevano colori differenti e a volte venivano impreziosite con decorazioni dorate come ad esempio si può vedere nel paio ritrovato nella tomba Hallstatt a Hochdorf. Potete adattare voi stessi le scarpe in svariati modi, su questa pagina potrete trovare alcuni consigli a riguardo.

Scarpe colorate con olio naturale

Tintura
La maggior parte delle nostre scarpe viene realizzata in pelle a tinta marrone. Queste scarpe possono essere tinte facilmente con colorazioni per pelle o lucido da scarpe colorato. La tintura per pelle è più durevole rispetto al lucido da scarpe, ma ambedue necessitano di manutenzione frequente e di ritocchi. Solitamente solo le classi sociali più elevate potevano permettersi scarpe colorate.

Decorazioni
Come si è visto sopra, alcune scarpe venivano realizzate con decorazioni in oro o argento. Ovviamente solo le persone più socialmente elevate potevano permettersi scarpe così. Le classi più basse potevano decorare le loro scarpe facendo fare delle impunture colorate sui bordi. Le scarpe potevano, così come le borse, essere impresse o incise (scarpe come queste sono state ritrovate raramente negli scavi). La maggior parte delle scarpe ritrovate non recano traccia di decorazione.

Trattamenti
Come tutti i prodotti realizzati in pelle, è importante far asciugare le scarpe dopo l'utilizzo. Raccomandiamo inoltre di trattare frequentemente le scarpe con cera d'api specifica per la cura della pelle e di pulirla con un detergente specifico per pelle.

4, I bordi possono essere
facilmente colorati

Cera e balsamo
La pelle si prende cura di se grazie al suo grasso naturale. Cera o balsamo possono stimolare questo processo naturale. La cera impregna i pori in profondità, conferisce una brillantezza profonda e la ripara, così da far durare la pelle più a lungo.
La cera rende la pelle impermeabile. E' importante ripetere il processo di inceratura o di incrematura regolarmente.
Per ottenere i migliori risultati, è importante trattare la pelle almeno una volta ogni sei mesi. L'uso intensivo può far si che la pelle si assottigli e si indebolisca. Dato che la cera e il balsamo sono nei pori, ci vorrà del tempo prima che la pelle si inaridisca di nuovo. Le scarpe possono necessitare di essere trattate più spesso, dato che sono utilizzate più estensivamente.
Le scarpe possono inoltre essere scurite trattandole con olio d'oliva (o altri olii e grassi) e lasciandolo sulle scarpe per un certo periodo finché non sia completamente assorbito. Macchie irregolari nella pelle possono essere minimizzate con l'olio che contemporaneamente tratta la pelle.